Silvia Fiorentini

Infiammazione da zuccheri e alimenti. Come riconquistare il benessere

Tonici, efficienti, ricchi di energia e in pieno benessere. Ad ogni età, quando si percepisce la sintonia positiva tra il proprio corpo e la propria mente, si gettano le basi per mantenersi sani e assaporare completamente il proprio successo nella conquista o nella riconquista del proprio “star bene”.

Lockdown e aumento di peso, come rimettersi velocemente in forma

Diversi sondaggi hanno messo in luce un generale incremento del peso corporeo durante il periodo di lockdown pandemico, complice la maggior sedentarietà e i “restringimenti spaziali” legati al confinamento. Questo periodo storico ha inoltre fortemente evidenziato aspetti emotivi come un incremento di ansia, stanchezza, umore ballerino e svogliatezza.

Come identificare l’infiammazione da zuccheri

In presenza di valori alterati di albumina glicata e di metilgliossale, che identificano picchi ematici di glucosio, fruttosio, alcol e polioli, è importante identificare correttamente le possibili cause alimentari e mettere in atto fin da subito gli specifici interventi nutrizionali.

Metabolismo, sovrappeso e infiammazione

L’infiammazione da alimenti porta alla produzione di sostanze infiammatorie come il BAFF che è causa di allergie, infiammazioni e malattie autoimmuni. Oggi sappiamo che interagisce anche con il metabolismo, con la gestione degli zuccheri e con il sovrappeso e soprattutto che lo si può controllare.